Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Ambiente Uguaglianza Tempo

giovedì 11 novembre 2004

Giovedi' 11 Novembre 2004: "Sweet Jane"

Sono sceso a prendere dei noodles con le verdure prima. Li ho ordinati e poi mi sono messo in piedi in un angolo a leggere l'Independent di oggi. A un certo punto si e' aperta la porta della cucina e sono arrivati i miei noodles, accompagnati dalle note di "Sweet Jane", nella versione dei Cowboy Junkies.

Sono stati solo pochi secondi, ma in quei secondi mi sono venute in mente tante cose del mio passato, tanti momenti, molto felici e molto tristi, ma tutti molto dolci, come quella versione meravigliosa che ancora adesso mi risuona nell'anima.

11 Comments:

Blogger Myriamba said...

Gra bel pezzo! Forse meglio dell'originale

giovedì, 11 novembre, 2004

 
Blogger Fabio said...

Myriam non esagerare!

giovedì, 11 novembre, 2004

 
Anonymous Anonimo said...

Fabio,
ho capito bene? Sei a Chicago?
Sono 3 anni che tento di andare...poi capita sempre qualcosa e Chicago rimane una fantasia...
Se incontri i miei amici L'altra al Sonoteque, 1444 W. Chicago Ave. (si esibiscono stasera dopo 2 anni )...salutameli e dai un bacio (platonico) a Joe!
Se ho capito male..tipo che non sei a Chicago scusa..;o)
In ogni caso buona giornata Fabio!!!!!
elisa

mercoledì, 17 novembre, 2004

 
Blogger Fabio said...

Ciao Elisa! Si' si' a Chicago. E' che sono non ho un attimo per me purtroppo. Stasera mi perdo L'Altra e domani Sufjan Stevens :-( Ieri pero' ho scoperto un arthouse movie theatre bellissimo, proprio in centro, vicino all'Art Institute. Si chiama Gene Siskel Film Center e se capiti a Chicago devi andarci per l'atmosfera, oltre che per i titoli naturalmente. Ho visto che davano un film Dogma che non conoscevo, ("The inheritance" di Per Fly) e sono entrato senza pensarci un attimo. Avevo bisogno di un ambiente europeo e l'ho trovato. Film bellissimo, sul tema del corporate greed: la storia di un uomo che vive serenamente fino a quando il padre muore e gli lascia la gestione di un colosso siderurgico. Quella che dovrebbe essere la sua fortuna diventa la sua tragedia. Subisce pressioni per licenziare, "razionalizzare", "ottimizzare". La sua vita finisce a pezzi. Capolavoro, tutto con cinepresa manuale e in presa diretta. Pubblico bellissimo: radical americani, studenti, loners.

All'Empty Bottle suonava Thalia Zadek, ma ero troppo stanco e l'Empty Bottle e' un bel po' lontano da dove sto (devi prendere la blue line fino a Division e poi aspettare un autobus che non passa mai... il ritorno e' anche peggio perche' devi aspettare l'autobus - che di notte passa ancora meno spesso - a una pensilina deserta in una zona dove sei tra i pochissimi bianchi... A me non e' mai successo niente, ma non sono mai stato troppo tranquillo ti diro').

Come sta andando Patchanka? Ma non e' che l'anno prossimo possiamo riprendere London Calling??? ;-)

Baci! f

mercoledì, 17 novembre, 2004

 
Blogger Myriamba said...

ah..fresca fresca dal concerto dei dEUS.
Della formazione originale sono rimasti solo Tom e Klaas, i pezzi vecchi spaccavano comunque. I pezzi nuovi sono un po' "muffosi".

giovedì, 18 novembre, 2004

 
Anonymous Anonimo said...

..ti ho letto nel blog di vale!...ed anche nel tuo!
Ti mando un saluto...
claudia

giovedì, 18 novembre, 2004

 
Anonymous Anonimo said...

Caro Fabio,
ancor più ansiosa di viverla questa Chicago....
Decisamente l'imbarazzo della scelta eh?
Guarda, quando finalmente avrò la possibilità di visitare la città credo che mi fermero' per almeno 3 settimane!!
Sia Thalia che i L'altra sono amici, e soprattutto ottimi musicisti, avrai occasione di rivederli credo...
London Calling...io spero tanto di si'.
Penso che ci sia una possibilità per il 2005..sto pensando ad una propostina ...ma tutto a suo tempo, per ora goditi la città della musica e di ER;o))
un bacione+elisa

giovedì, 18 novembre, 2004

 
Blogger Matteo said...

Scusa Fabio, ma sul sito di radio pop. c'è scritto che la puntata di domenica 14 novembre l'avresti condotta tu. Io non ho avuto la possibiltà di ascoltarla, purtroppo. Ma da Chicago come hai fatto? Con una di quelle nuove 'diavolerie' via satellite, 3g, ecc..
La cosa più probabile è che gnop sovrastato dal lavoro non si è ricordato di aggiornare la pagina..
Buon divertimento.

giovedì, 18 novembre, 2004

 
Blogger Fabio said...

Che bello aprire il blog e trovare tutti i vostri messaggi!

Non riesco a scrivere nessun post nuovo perche' sono stra-di-corsa. Mi rifaro' settimana prossima prometto!

X Myriam: non mi piacciono moltissimo i Deus, ma capisco perche' a te piacciono tanto. Tom assomiglia a Olivier in effetti ;-) Buon trasloco per i prossimi giorni. Torno a Londra Venerdi' e sarei piu' che felice di combattere il jet lag dandoti una mano!

X Claudia: un abbraccione da Londra, anch'io ti leggo sul blog di Simo e Vale, che e' sempre una bella lettura.

X Elisa: fammi sapere quando vieni a Chicago perche' e' una citta' che conosco benissimo (ci sono stato almeno una trentina di volte negli ultimi 7 anni, per 1, 2 e a volte 3 settimane). La mi guida quando abitava qui era il mio amico David Grubbs (per il quale faccio la guida di Londra quando lui capita da quelle parti). Se riesco cerco di essere qui quando ci sei anche tu, cosi' ce ne andiamo in giro per concerti insieme. E facciamo un super raid a Reckless Records. Per London Calling fammi sapere tu quando vuoi, io ci sono! Baci!

X Matteo: la puntata di Domenica era registrata. In effetti la registrai credo almeno 6 mesi fa e poi non ando' mai in onda. Credo di aver detto cose tipo che il disco country di Bonnie "Prince" Billie era appena uscito... che dopo 6 mesi non e' che fosse una cosa cosi' attuale! La prima Domenica di Dicembre dovrebbe andare in onda una puntata sui Magnetic Fields, anche quella registrata 6 mesi fa. Altro che nuove tecnologie! ;-)

Un grosso ciao a tutti da una Chicago caldissima (global warming credo...).

giovedì, 18 novembre, 2004

 
Blogger Myriamba said...

Non penso Tom Barman rassomigli a Olivier..ed in quanto ai dEUS dovro' cambiare la tua opinione. Ti masterizzero' qualche cd da farti ascoltare. Non possono non piacerti.

giovedì, 18 novembre, 2004

 
Blogger Fabio said...

Hanno un fascino molto simile. Tra l'altro gia' che siamo in argomento Morvah e Sarah qualche giorno fa parlavano di fascino maschile e per farmi capire cosa intendevano hanno subito citato Olivier!

Aspetto i dischi allora!

giovedì, 18 novembre, 2004

 

Posta un commento

<< Home