Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Ambiente Uguaglianza Tempo

venerdì 2 settembre 2005

Un po' di cose che ho visto e sentito quest'estate


E che mi sono proprio piaciute:

1) CHRIS HILLMAN The other side (Cooking Vinyl)

2) SASKIA OLDE WOLBERS South London Gallery

3) MICHELANGELO ANTONIONI L'eclisse

4) FRIDA KALHO Tate Modern

5) BJORK The music from drawing restraint 9 (One Little Indian)

6) JUAN PABLO REBELLA & PABLO STOLL Whisky

7) RICHARD THOMPSON Front parlour ballads (Cooking Vinyl)

8) VEDA HILLE Return of the kildeer (Ape)

9) "Estate fotografia" Palazzo Reale

2 Comments:

Anonymous Marco said...

Chris al primo posto! Forza Fabio! Spero che tutti gli altri lettori del tuo blog si rileggano il post del concerto londinese di giugno e corrano (se ancora non l'hanno fatto) a comperare il disco che è in cima alla tua classifica. Per il sottoscritto, lo sai, è il disco dell'anno. Un capolavoro ispirato che diffonde serenità, speranza, trasporto, elevazione.
E non ho mai visto un artista così famoso, così importante come Chris comportarsi come lui fa con i suoi fans: un uomo normale che ha un sorriso ed una stretta di mano per tutti. Un uomo che - lo sappiamo noi però - è un gigante.

venerdì, 02 settembre, 2005

 
Blogger Fabio said...

Proprio cosi', non riesco ad aggiungere altro rispetto a quello che dici. Ricordo bene la stretta di mano di Chris, il suo sorriso, il ringraziamento per essere andato a sentire quel concerto, che, per usare le tue parole, ha significato serenità, speranza, trasporto e, soprattutto, elevazione. Ci sono una grande bellezza interiore, una grande sensibilita', una luce abbagliante, nella sua musica e nel suo comportamento.

venerdì, 02 settembre, 2005

 

Posta un commento

<< Home