Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Ambiente Uguaglianza Tempo

mercoledì 12 ottobre 2005

Se fossi una canzone, sarei una canzone dedicata a te


Che esplosione di gioia l'esordio di questa formazione gallese. Chiamata come un brano dei Big Star e rieceheggiante gli immortali Byrds. Perche' capita che uno passi da un blog che si chiama London Calling, si legga post che parlano di Bob Dylan, Neil Young, Devendra Banhart e un po' si domandi: "Ma Fabio, che vive a Londra, non potrebbe segnalare qualche gruppo nuovo, che arriva da quelle parti e del quale qui in Italia nessuno ha ancora parlato?".

Ecco fatto. Ascoltate "If I were a song", "Surreal morning" o "Stuck in the sixties" e certo, sono proprio canzoni dei Byrds o di Brian Wilson. Perfette. Ma a voi importa qualcosa che sia un disco revivalista se poi l'effetto e' quello di farvi sentire bene, ma tantissimo bene per tutta la giornata?

"El Goodo", il loro esordio, esce per la Placid Casual dei Super Furry. E adesso ditemi: quale nome potrebbe superare in bellezza "Placid Casual"?

Dischi realizzati in modo placido, uscite cadenzate in modo irregolare, "quando ci va, quando sentiamo qualcosa di interessante che vale la pena pubblicare".

Arrivano da un villaggio chiamato Resolven, dove tutti si conoscono e si salutano in cymraeg con un ampio sorriso.

Tutto cosi' meraviglioso.

Vi prego, cercate questo disco.

17 Comments:

Blogger Alex said...

Complimenti, ottima scelta ! Ce l'ho in heavy rotation da qualche giorno.

mercoledì, 12 ottobre, 2005

 
Anonymous Kit said...

Non credo sia il mio genere questo, ma tengo d'occhio se mi capita sottomano qualche mp3 loro.
(il titolo del post stavolta è tenerissimo...)

mercoledì, 12 ottobre, 2005

 
Blogger Fabio said...

[Espressione di meraviglia] Ti facevo piu' darkeggiante. Disco che mette in pace col mondo proprio quello degli El Goodo.

mercoledì, 12 ottobre, 2005

 
Blogger Fabio said...

Kit -

Non pareleri pero' di "generi". E' un disco di quelli che "tu non lo sai ma ne hai un disperato bisogno". E poi secondo me ti piacerebbe, ecco.

mercoledì, 12 ottobre, 2005

 
Blogger Myriamba said...

ahhhhhhhhhhh.. non li conosco. vado subito a cercarli su internet :)_

mercoledì, 12 ottobre, 2005

 
Blogger Myriamba said...

oh che cari..mi vengono in mente i Jesus and Mary Chain di "just like honey" e anche i Redd Kross..gruppo stupendo..di cui ho conosciuto solo "Third Eye" ma mai approffondito..non so perche'..(beh si pigrizia) http://www.surrealistic.org/reddkross/

mercoledì, 12 ottobre, 2005

 
Blogger Myriamba said...

approfondito

mercoledì, 12 ottobre, 2005

 
Anonymous Anonimo said...

Myriam mi sa che abbiamo gusti molto simili.
I Redd Kross! oltre a Third eye io avevo altre cose registrate su qualche cassetta, però ora non riesco a ricordarmi altri titoli. e li ho visti anche dal vivo! a Rimini, primi anni '90.
e allora le altre 4 canzoni ci diresti quali sono?
ciao
raf

mercoledì, 12 ottobre, 2005

 
Anonymous Kit said...

"E' un disco di quelli che tu non lo sai ma ne hai un disperato bisogno" è una recensione in cui ci sta un mondo. Stupenda.

mercoledì, 12 ottobre, 2005

 
Blogger Myriamba said...

Le altre 4 "nostre" canzoni sono:

dEUS - Roses
Jaques Brel - Le plat pays
Dominique A - La peau
alias - unseen sight
slint- good morning captain

"From behind the edge of the window sill/There appeared the delicate hand of a child/His face was flushed and timid/He stared at the Captain with frightened eyes/The Captain reached on to something to hold on to/'Help me,' he whispered as he rose slowly to his feet/The boy's face went pale/He recognized the sound/Silently he pulled down the shade against the shadow/Lost in the doorway of the empty house...
I'm trying to find my way home/I'm sorry, did I miss you? Did I miss you?Did I miss you?Awwwh, miss you!I miss you!"

e poi molti altri pezzi ma sto rubando spazio nel blogger di Fabio :)

giovedì, 13 ottobre, 2005

 
Blogger Myriamba said...

oops sono 5...:) ma ne ho escluse molte altre

giovedì, 13 ottobre, 2005

 
Blogger Myriamba said...

http://www.labels.tm.fr/fr/artiste.asp?artiste=DO05H&support=0724381104729

per ascoltare un po'Dominique A che a parte in Francia / Svizzera e Spagna non penso sia molto conosciuto..

giovedì, 13 ottobre, 2005

 
Anonymous Giuseppe said...

Fabio, mi hai davvero incuriosito, mi metterò alla ricerca del disco in questione....

Le cinque canzoni scelte da myriam sono ottime, soprattutto quella degli slint (vedi nome del mio blog..) e quella di alias

giovedì, 13 ottobre, 2005

 
Anonymous Giuseppe said...

Mi piace moltissimo Dominique A.
Ti consiglierei di ascoltare un giovane artista francese, Burzinski.
Qui puoi trovare alcuni suoi brani, uno di questi è una (splendida, a mio parere) versione remix del brano "Dobranoc" di Dominique A:
http://burzinski.free.fr/?menu=musique

giovedì, 13 ottobre, 2005

 
Blogger ele said...

io li ho scaricati l'altro giorno, ma non li ho ancora ascoltati.
però il rifermento di myriam ai jesus and mary chain mi ha troppo incuriosita (anche brian wilson e i byrds, eh, ma i j&mc decisamente di più :)
comunque, se qualcuno è alla ricerca di mp3, ce ne sono quattro scaricabili dalla loro pagina su placid casual :)

giovedì, 13 ottobre, 2005

 
Anonymous Anonimo said...

siete pozzi di scienza!
complimenti Fabio, è molto ben frequentato questo posto..
mannaggia Myriam, delle altre canzoni non ne conosco neanche una.
che brutta figura che mi tocca fare. molto bello il testo che hai scritto.
vedrò di acculturarmi.
grazie a tutti delle dritte
raffaella

giovedì, 13 ottobre, 2005

 
Blogger Fabio said...

Myriam -

Bravissima, anche a me sono venuti in mente i Jesus & Mary Chain, che comunque ai Byrds si ispiravano mica male nei brani meno rumorosi (pensa anche al primo album dei Primal Scream). Un po' anche i magnifici Redd Kross, vero adesso che mi ci fai pensare. E poi il Paisley Underground (soprattutto gruppi come Rain Parade e Eyes of Mind - ah che nostalgia).

Non rubi mai spazio "al blog di Fabio", sei sempre benvenuta. Molto te e Olivier i brani che hai scritto proprio!

Raffaella -

Quando torno a Milano ti invito a prendere una tisana Peter Pan e mi racconti bene gli anni '90 in quel di Urbino, e soprattutto tutti i concerti magnifici che hai avuto la fortuna di sentire: Redd Kross ma anche Go-Betweens (e Julian Cope mi pare di ricordare).

E certo, il blog e' frequentato da super-intenditori: discepoli che hanno superato (e di molto) il maestro caspita!

Kit -

Un'altra frase che mi e' venuta in mente era "vorresti che tutti i tuoi dischi avessero questi accordi suonati esattamente nello stesso ordine" :-)

Giuseppe -

"Good morning captain" e' anche tra le mie dieci di tutti i tempi (adesso non chiedetemi le mie dieci di tutti i tempi pero', perche' cambiano piu' volte al giorno).

Ele -

E' un disco molto Ele in effetti. Facci sapere che ne pensi dopo averli ascoltati nel tuo ritiro bucolico e silenzioso, ambiente ideale per gustare gli El Goodo (secondo me anche loro fanno colazione con i mirtilli!).

giovedì, 13 ottobre, 2005

 

Posta un commento

<< Home