Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Ambiente Uguaglianza Tempo

giovedì 16 febbraio 2006

Are you alright darling?


Ieri sera dopo la piscina sono uscito con il mio amico Marco. Siamo stati a mangiare una pizza nell'East End, in un posto nuovo che ha aperto davanti allo Spitz, quasi deserto data l'ora (gli Inglesi cenano alle 7, ed erano gia' passate le 10).

A un certo punto Marco si e' alzato e io sono rimasto al tavolo da solo. Senza rendermene conto fissavo il bicchiere d'acqua, quasi fosse una sfera di cristallo. Vedevo le nubi grigie della grigia giornata appena trascorsa, nubi cariche di pioggia.

Dovevo avere un'espressione davvero desolata, perche' a un certo punto la cameriera mi ha messo la mano su una spalla e mi ha detto piano "Are you alright darling?", con un'aria gentile e quasi materna. L'ho guardata senza dirle nulla, non mi andava di mentire, facendole solo un sorriso di ringraziamento.

10 Comments:

Blogger BloggoIntestinale said...

Siano benedette cameriere del genere. Da Mc Donald's non le trovi e nemmeno al bar del PalaVela :-)

giovedì, 16 febbraio, 2006

 
Blogger Myriamba said...

si ma alle camerire inglese in realta non gliene frega niente..lo chiedono a tutti che vedono un po' giu'..certe volte me lo chiedono anche le cassiere da ASDA ( aka Walmart) un'altro posto molto nasty come da MacDonald

giovedì, 16 febbraio, 2006

 
Blogger PiB said...

eppure sono convitno che la cameriera era genuina...magari anche lei nel retro cucina aveva a che fare con il suo bicchiere.

giovedì, 16 febbraio, 2006

 
Anonymous Marco said...

Anch'io che ero insieme a Fabio durante la serata - tranne che in quel momento - credo fosse un interesse genuino. E' vero che l'uso di "darling" e' generoso qui ma - per dirla tutta - la mancia era gia' compresa nel conto e la sua domanda sincera. Nessuno (tranne la cameriera in questione) conosce la verita' ma e' bello pensare che il suo agire fosse spontaneo e partecipe. E' meraviglioso pensare che ci sia qualcuno che si possa interessare alle nostre vicende perche' ci sono momenti in cui ci si sente soli come cani ed anche il suono di un banale "darling" puo' risuonare come una splendida melodia byrdsiana che ci porta "eight miles high" e ci fa sognare, lasciando (forse per un istante solo)i pensieri che ci schiacciano alle spalle. Fabio sii forte.

giovedì, 16 febbraio, 2006

 
Blogger Fabio said...

Credo che abbia molto senso, e sia molto bello, quello che dice Pib e in tutta sincerita' non capisco perche' la cameriera avrebbe dovuto fare un gesto gentile se non le fosse "fregato niente". Piuttosto trovo affascinante che anche in una citta' che corre sempre, come questa, quando cadi trovi sempre qualcuno che si ferma e ti aiuta a rialzarti. Da' fiducia, fa sentire che il futuro non e' grgio come ci sembra, che forse dietro le nuvole c'e' il Sole anche quando non lo vediamo. A me ha riempito il cuore di tenerezza quel gesto.

venerdì, 17 febbraio, 2006

 
Anonymous claudia said...

..è vero!E' bello pensare che gli altri si possano accorgere di noi e regalarci una carezza...in un mondo che corre, corre, corre e dove sembra non esserci più tempo per nulla,neanche per stare male e sentirsi un po' giù.
Assolutamente d'accordo con te e Pib.
Claudia

venerdì, 17 febbraio, 2006

 
Blogger PiB said...

me lo dice sempre anche la mia Ombra: "il sole c'è anche quando non lo vedi".

venerdì, 17 febbraio, 2006

 
Blogger Myriamba said...

ma si..meglio un falso "darling" che un calcio nei denti..

venerdì, 17 febbraio, 2006

 
Blogger Fabio said...

Quello che non capisco e' per quale ragione assumi che fosse falso. Non esistono quindi gesti gentili che facciamo/ riceviamo senza chiedere nulla in cambio? L'enfasi tra l'altro non era sul "darling" in se', quanto sul gesto di avvicinarsi ed offrire ascolto.

domenica, 19 febbraio, 2006

 
Blogger Myriamba said...

cioe' non volevo dire falso, scusa ma..ecco gli inglesi non vanno al di la del " are you alright darling?" ....che reazioni pensi avrebbe avuto se gli avessi spiegato le tue menate ? comunque meglio un interesse superficiale che un non-interesse...

domenica, 19 febbraio, 2006

 

Posta un commento

<< Home