Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Ambiente Uguaglianza Tempo

mercoledì 26 settembre 2007

A sort of homecoming

[London Bridge, Settembre 2007]

Va bene, evitero' di parlare alla terza persona.

Tornando da una riunione di lavoro dalle parti di London Bridge, mi sono fermato a comprare una copia del Guardian.

Entro in edicola e l'edicolante, una ragazza di colore, mentre cerco le monetine nel portafoglio, mi saluta in modo molto caloroso: "Non ti riconoscevo quasi con la barba, ti ringiovanisce davvero!".

Io la guardo, sorrido, ben sapendo che: 1) non sono mai entrato in vita mia in quell'edicola e 2) la barba la porto da credo almeno 5 anni.

Pero' e' bello sapere che ho un sosia a London Bridge, mi fa sentire meno solo.

Ma non volevo scrivere questo, quanto che si ricomincia.

Esattamente domani, alle 11.40 ora italiana, sempre sui 107.600 di Radio Popolare. Il blog torna, nella nuova stagione di Zoe.

14 Comments:

Anonymous Anonimo said...

"la barba ti ringiovanisce" è chiaramente falso e se aggiungiamo che non l'avevi mai vista comicio a pensare ad un approccio..
E' carina? Sai, leggere il Guardian on-line stanca gli occhi...
Auro

giovedì, 27 settembre, 2007

 
Blogger Gealach said...

(io martedì sera ho scoperto che La Casa 139 è troppo piccola, e ho scoperto che joanna newsom non è un elfo ma una piccola e meravigliosa donna. e ho scoperto che è tremendamente brava.)

giovedì, 27 settembre, 2007

 
Blogger lophelia said...

Per un un attimo ho cercato di ricordarmi un immagine di F. senza barba senza riuscirci e questo mi turbava, mi fa piacere sapere che non ero io a sbagliarmi.
Per colpa dell'ennesimo concorso stamani ho perso Zoe, uffa. Di cosa hai parlato?

giovedì, 27 settembre, 2007

 
Blogger lophelia said...

Ah dimenticavo, la foto è bellissima, hai còlto un Istante con la I maiuscola - gli sguardi, le mani.

giovedì, 27 settembre, 2007

 
Blogger Fabio said...

Auro -

Ma no! Credo che si sia sinceramente confusa! Pensa che bello se cinque minuti dopo fosse entrato il mio sosia senza barba.

Gealach -

La vado a sentire stasera alla Royal Albert Hall, un grande teatro dove si esibiva Pavarotti. Qui a Londra e' ormai una diva. Il che mi fa pensare a quanto mi piacerebbe invece riascoltarla in un contesto raccolto, come mi capito' anni fa alla Conway Hall, in pieno pomeriggio, con il pubblico (40 - 50 persone a dir tanto) seduto sul pavimento di legno attorno a lei. Fu cosi' che la scoprii e cosi' che la ricordo. Rimasi folgorato, davvero.

La sua grazia e' infinita.

Io invece ho scoperto che ho preparato la scaletta di un CD che ti volevo preparare e mandare da ormai un mese e non trovo un istante per realizzarlo. Ma arrivera'. Be patient.

Lophelia -

Davvero non sapevo di cosa parlare. Marina mi ha lasciato un messaggio nella segreteria dell'ufficio settimana socrsa, ma dato che ero fuori, l'ho ascoltato solo Lunedi'. Quindi non avevo tempo di preparare nulla, dato che mi serve il fine settimana per vedere qualcosa che valga la pena raccontare alla radio. Quindi ho improvvisato un po', parlando di cosa ho visto quest'estate e anticipando la stagione autunnale (artistica, cinematografica, musicale). E' venuta fuori una specie di laundry list come dicono qui, non hai perso molto.

Sulla foto: quando a una festa ho visto una specie di Joanna Newsom che parlava con un'amica non ho potuto che estrarre la Ixus e scattare...

venerdì, 28 settembre, 2007

 
Blogger ele said...

martedì sera anche io ero alla casa 139, ed era davvero troppo piccola per tutte le persone accorse lì per joanna. eppure non credo ci fosse un locale più adatto per un suo concerto, a milano.
è stato bellissimo.
e lei per me è un po' fata un po' bambina.. della materia di cui sono fatte le fiabe.

venerdì, 28 settembre, 2007

 
Blogger Fabio said...

Ma c'era un'atmosfera abbastanza silenziosa? E, soprattutto, com'e' ascoltare Ys in piedi? O eravate seduti sul pavimento?

Lei credo sia proprio cosi'. La ricordo anche a un aftershow alla Royal Festival Hall, alcuni anni fa: ancora dolorante per le vesciche sulle dita, ma gentile con tutti, elegantissima. In quell'occasione non trovai il coraggio di parlarle, e un po' mi spiace.

venerdì, 28 settembre, 2007

 
Anonymous the elephant memory tall guy... said...

Fabio senza barba sembra Steve Wynn, ma più magro.

The tall guy etc.

venerdì, 28 settembre, 2007

 
Blogger Fabio said...

Telepatia! Stavo leggendo il tuo pezzo sui Trees. Peccato non si possano lasciare saluti e commenti pero'.

venerdì, 28 settembre, 2007

 
Blogger Myriam said...

a me Joanna Newson fa venire l'orticaria e voglia di armarmi di un bazouka!

venerdì, 28 settembre, 2007

 
Blogger Gealach said...

(per ele) è stato bello vedere joanna alla casa, mai avrei sperato di vederla in altro posto...ma avrei apprezzato molto di piu un'atmosfera piu tranquilla, il concerto di howe gelb con il pubblico seduto a terra in attento silenzio è stato strepitoso. ecco, speravo in una tranquillità rilassata e rilassante.

lunedì, 01 ottobre, 2007

 
Anonymous The tall guy jet black-haired writer etc... said...

I Trees me lo hanno un pò massacrato in fase di messa in rete, cioé ci sono un par di cavolate qui e là.

Da questa settimana ce ne sarà uno un pò "reynoldsiano" sulla Trunk Records.

Per l'Extra del mucchio ho apena finito 55.000 battute su Joni Mitchell. Che sudata...

g.

g.

martedì, 02 ottobre, 2007

 
Blogger Fabio said...

Domanda: ma non era meglio la radio? Poi "arrotondi" con un blog cosi' al limite recrimini solo con te stesso per esserti massacrato da solo, come faccio io :-)

martedì, 02 ottobre, 2007

 
Blogger Fabio said...

Ah non avevo visto gli altri commenti:

Myriam -

Che dire? De gustibus.

Gealach -

Mi stai dicendo che non eravate seduti per terra ma in piedi? A sentire Joanna?!

martedì, 02 ottobre, 2007

 

Posta un commento

<< Home