Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Ambiente Uguaglianza Tempo

mercoledì 23 giugno 2010

Intervallo


CLERKENWELL Chiesa di San Giovanni
SOHO Avventori di caffe'
FITZROVIA Galleria d'arte (vetrina esterna)
FITZROVIA Edilizia moderna
HAMPSTEAD Edilizia padronale
HAMPSTEAD Indicazioni
HAMPSTEAD Giovani

[Giugno 2010]

37 Comments:

OpenID elleeffe said...

Madonna che nostalgia. Foto "edilizia moderna" ne ho appese un paio in studio, due delle cinquanta che devo aver scattato. Altro pezzo forte erano le gru, "elemento imprescindibile della sintassi urbanistica cittadina" come disse un'amica e collega.

mercoledì, 23 giugno, 2010

 
Blogger Fabio said...

Io sono affascinatissimo sia dall'architettura popolare degli anni 70 che dal brutalismo inglese (Southbank, Barbican...).

Il Barbican e' qui a due passi e lo attraverso per andare al lavoro. Dalle parti della metro di Moorgate, c'e' un passaggio letteralmente circondato da palazzi ufficio degli anni '70, abbandonati, e su quel passaggio una mano illuminata ha messo una panchina.

Quando passo di li' penso che se avro' la fortuna di diventare vecchio, tutte le mattine mi siedero' su quella panchina a leggere il giornale (e quando vedro' passare un giovane Fabio trafelato e in ritardo, lo salutero' con un bel sorriso, tutte le mattine).

Non sapevo avessi vissuto qui. Dove? Quando?

mercoledì, 23 giugno, 2010

 
OpenID elleeffe said...

Vissuto mai, ma tra il 2002 e il 2006 ho fatto avanti e indietro parecchie volte, prima per studio/ricerca, poi per amore (di Londra e della letteratura londinese), e ogni volta erano rullini su rullini (e ogni volta l'amico che mi ospitava cambiava casa, perciò ho bazzicato quasi ovunque), peccato non avere tempo di passarli allo scanner.

mercoledì, 23 giugno, 2010

 
Blogger Fabio said...

Se capitera', le vedro' molto volentieri (io non trovo il tempo di ordinare e stampare le foto digitali invece: sono sempre piu' convinto che le foto che hanno significato per noi vadano stampate e viste sulla carta).

mercoledì, 23 giugno, 2010

 
Blogger Andrea said...

se, con la rotella del mouse, vai su e giu', la sequenza terza-quarta-quinta da' un effetto un po' mobius...

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Blogger Fabio said...

Che per i non ingegneri tra noi e'...?

venerdì, 25 giugno, 2010

 
OpenID unaltradonna said...

la mia preferita è sicuramente la n.3 - il contrasto occhi chiusi del dipinto e sguardo vigile del bambino.

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Blogger Fabio said...

Quella foto e' stata al 100% casuale Lo. Stavo fotografando il quadro dalla strada, quando da dentro la galleria e' spuntato quel bambino. Mi sono quasi accorto a posteriori della sua presenza!

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Anonymous Andre said...

Anche io adoro l'architettura anni '70, la concezione degli spazi.
Soprattutto quella portoghese.

Un abbraccio Fabio!

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Blogger Fabio said...

Quella la conosco molto poco Andre. Esiste qualche sito o qualche pubblicazione che mi consigli, per colmare la mia lacuna?

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Blogger Andrea said...

Facile!

(...) the Möbius band, a diagram studied by the astrologist and mathematician, August Ferdinand Möbius (1790-1868). By taking a rectangular strip of paper and marking its corners, A -superior- and B -inferior- in one side, and C -superior- and D -inferior- on the other, the Möbius band is constructed by twisting and joining corners A with D, and B with C. The result is a strip of twisted paper, joined to form a loop which produces a one-sided surface in a continuous curve. It is a figure-of-eight without left or right, beginning or end.

http://storiesofhouses.blogspot.com/2006/09/mbius-house-in-amsterdam-by-ben-van.html

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Blogger Andrea said...

... e mi piace sempre quando mi chiami "ingegnere"!

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Blogger Fabio said...

L'inventore dei cartoni animati, in pratica...

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Anonymous Anonimo said...

gran bella casa, ma se uno ha un saco di scaffali in cui deve mettere "tons of" libri, vinili ecc. ecc., ecco...

a practical JC lovin' architecture

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Anonymous Anonimo said...

gran bella casa, ma se uno ha un saco di scaffali in cui deve mettere "tons of" libri, vinili ecc. ecc., ecco...

a practical JC lovin' architecture

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Anonymous Anonimo said...

a proposito, guardare il nastro di Möbius è come ascoltare gli Spacemen 3 o i Flying Saucer Attack, grossomodo...

E di Escher? Mai emicranie furono più appaganti...

JC in a Mandrake Memorial Hoople mode

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Blogger Fabio said...

Dici la casa padronale di Hampstead o l'altra (che credo sia un palazzo uffici)?

Se parli di quella di Hampstead, sono sicuro che i fortunati proprietari posseggono meravigliose librerie da pavimento a soffitto, perfettamente di misura, ricche di libri d'arte e vinili ECM anni '70...

A proposito di Mobius, Escher, Flying Saucer Attack e Spacemen 3, e' da stamattina che sto ascoltando il nuovo Oneohtrix Point Never (a proposito di emicrania) senza capire se mi piace oppure no. E' sul discrimine tra piacere e fastidio.

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Anonymous Anonimo said...

ahem, il nuovo di chi ?! ;D

cercherò di documentarmi...

Parlavo della casa germanica: bella, ma non mi ci vedrei a passarvi la notte. Non so perché: colpa del giovane Dario Argento o di Bava,forse.

JC Deep Red

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Anonymous Anonimo said...

did U mean this?

http://www.sentireascoltare.com/recensione/7201/oneohtrix-point-never-returnal.html

Non mi attrae, a dire il vero: mi sa di un "wanker" intellettualoide... poi magari mi sbaglio, chissà...

cheers

JC

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Blogger Andrea said...

diciamo che deve piacere il genere "aphex twin", ma comunque oneohtrix e' troppo gagliardo, e ci sta veramente bene con mobius!

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Blogger Fabio said...

Beh, piu' che intellettualoide e' uno di quei producers moderni, tipo che ne so Kode 9 e The Bug: felpe nere con cappuccio, aria di chi non esce di casa da mesi.

Tra l'altro mi viene in mente adesso che Kode 9 se non ricordo male e' un tuo collega a contratto in universita' Andrea, sbaglio?.

E' uno di quelli che una volta abbiamo chiamato Wire tapper, ti ricordi JC?

Intanto mi e' venuto mal di testa, maledetto Oneohtrix.

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Blogger Andrea said...

http://unhappyhipsters.com/

:-D

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Blogger Fabio said...

Perche' il mondo dei vestiti alla moda? C'e' qualcosa di piu' unhappy? La Kate Moss per dirne una che comunica sporcizia al solo pensiero, qualcuno l'ha mai vista sorridere? Sembra sempre che le sia morto il gatto.

venerdì, 25 giugno, 2010

 
Anonymous arte said...

Sarò banale ma voto la numero sette, per quel contrasto bellissimo tra il verde e quello squarcio urbano al centro, e anche per il senso di speranza che mi comunica.

sabato, 26 giugno, 2010

 
Blogger Fabio said...

Grazie Arte (non sei, mai, banale). Il fatto che il paesaggio urbano si intravveda, a me dava l'idea della distanza. La citta' c'e', certo, ma lontanissima, rimossa, sullo sfondo.

domenica, 27 giugno, 2010

 
Anonymous Anonimo said...

non c'entra niente, ma 1) la pubblicità ecc. ecc. e 2) capisci meglio perché certe robe non le reggo più...

http://www.sentireascoltare.com/classifiche/top/1/2010/29/Tutta-La-Top-2010-Giancarlo-Turra.html

;D

JC

lunedì, 28 giugno, 2010

 
Blogger Fabio said...

Per un attimo mi sono domandato se voti come 7.59 e 7.38 li abbai dati davvero tu :D

Mi incuriosisce parecchio il nuovo Konono No. 1, ero in bilico se prenderlo o no, a questo punto mi risolvero' a comprare.

Michael Leonhart non l'ho mai sentito, ma mi sa che mi piacerebbe (Prince + Eno & Byrne, oibo'!).

Con Joanna pero' sei stato un po' severo... per me e' un dal 9 al 10 (se l'ascolto. Se la vedo, e' un 10).

lunedì, 28 giugno, 2010

 
Anonymous Andre said...

Pronti: http://www.ibs.it/code/9788837072766/tonon-carlotta/ville-in-portogallo.html
:-)

martedì, 29 giugno, 2010

 
Blogger Fabio said...

Mille grazie per il consiglio Andre, cerchero' quando sono in Italia.

martedì, 29 giugno, 2010

 
Anonymous Anonimo said...

la linea editoriale impone severità di giudizio e braccino corto coi voti. i decimali servono per le classifiche interne tra voti simili. una roba da nerds terminali, ma è utile a fine anno per evitare emicranie...

JC the scrutinizer

giovedì, 01 luglio, 2010

 
Blogger Fabio said...

Sapendo che, a fine anno, i voti si polarizzano, almeno nel mio caso.

I 7 possono diventare 9 o 5: solo ripetuti ascolti confermano quello che abbiamo pensato dopo i primi 3, o piu' spesso lo disconfermano.

Almeno per me e' spesso cosi'.

giovedì, 01 luglio, 2010

 
Blogger Andrea said...

ho colleghi che danno voti tipo 62.45 o 71.67 ... poveri studenti, in mano a falliti contabili!

giovedì, 01 luglio, 2010

 
Blogger Fabio said...

Falliti esseri umani direi!

giovedì, 01 luglio, 2010

 
Anonymous Anonimo said...

"overall failures". Il mio prossimo gruppo si chiamerà così, visto che quello precedente si è tristemente sciolto lo scorso maggio...

sempre che non entri in quell'altro che...

JC

giovedì, 01 luglio, 2010

 
Blogger Fabio said...

Un'anticipazione per i lettori di Engadina Calling?

giovedì, 01 luglio, 2010

 
Anonymous Anonimo said...

finché non si realizza, no. ;D
Stay tonno...

JC

venerdì, 02 luglio, 2010

 
Blogger Fabio said...

Dita incrociatissime.

venerdì, 02 luglio, 2010

 

Posta un commento

<< Home