Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Ambiente Uguaglianza Tempo

lunedì 9 gennaio 2012

Liz Carroll & John Doyle, Double play (Compass, 2009)

Buon anno, cari amici!

Ho iniziato questo 2012 ascoltando tanta rasserenante musica celtica. Soprattutto questo irresistibile dischetto che vi ho presentato qualche settimana fa a Prospettive Musicali, i due album finora pubblicati dai Caladh Nua, uno migliore dell'altro, e una raccolta di gighe irlandesi suonate impeccabilmente alla chitarra acustica e al violino da due tra i migliori musicisti del panorama folk contemporaneo.

Questo Double play venne pubblicato, qualche anno fa, da un'etichetta di Nashville specializzata soprattutto in bluegrass e il cui catalogo e' ricchissimo di delizie. Se amate suoni acustici e naturali, la Compass vedrete che diventera' anche per voi un punto di riferimento come lo e' per me.

Non ci sono grandi sorprese in un album come questo, semplicemente solide interpretazioni di una tradizione che profuma di spazi aperti, scogliere ventose, mare che ruggisce.

Musica benevola e uplifting quella celtica, anche quando i suoi toni si fanno un po' malinconici e nostalgici. Avvolge come un caldo maglione di lana di Aran e fa venire voglia di tornare in Irlanda, non appena le giornate si allungheranno un po'.

Il disco piacque molto niente meno che al presidente Barack Obama, che invito' i suoi due autori a suonare per lui alla Casa Bianca...

Etichette: