Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Ambiente Uguaglianza Tempo

mercoledì 17 settembre 2014

Restano sparsi disordinatamente i vuoti a perdere mentali abbandonati dalla gente



E a proposito di Feste di piazza, questa versione acustica di quasi 8 minuti registrata nell'auditorium della Radio Televisione della Svizzera Italiana (dove sono stati registrati mille mila dischi ECM, tra l'altro) con un immenso Bob Fix al sax la conoscete?

Il giovane Dylan tra gli operai dell'Italsider di Bagnoli. E poi tutti a mangiare pane e pomodoro discutendo di politica e organizzando il prossimo sciopero, sotto un pergolato con le bandiere rosse sullo sfondo...

*

Feste di piazza
le carte colorate
gli sguardi sempre ben disposti
a dolci ed aranciate...

I capintesta con i distintivi sfavillanti
si sbracciano come dannati
solo per sentirsi più importanti...

Sale sul palco il numero 24 della lista
che per far presa sulla folla continua
a ripetere: è ora di finirla adesso basta...

Tutti d'accordo, e si può andare avanti
e come previsto dal programma
arrivano i cantanti...

Adesso il turno di quello un pò introverso
che mentre si esibisce stancamente
pensa che è solo tempo perso...

E tutto ad un tratto arriva l'attrazione
la gente applaude nervosamente
per mascherare un pò di delusione...

tutto è finito, si smonta il palco in fretta
perchè anche l'ultimo degli addetti ai lavori
ha a casa qualcuno che l'aspetta...

Restano sparsi disordinatamente
i vuoti a perdere mentali
abbandonati dalla gente...

Etichette: