Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Osservazioni e ascolti

venerdì 29 maggio 2015

Fondation Maeght, luglio 2014.

giovedì 28 maggio 2015

Il meglio del quale siamo capaci (ripresa)



We do the best we can with the tools we have at our disposal. Given that we are changing, the tools are changing, the thing itself is changing — there must be a moment when we stop. When we say, This is the best I can do for now…

There is nobility in the effort, courage in the dailiness — the doggedness. It is a process of trying and failing. Of beginning again.



Da qualche settimana sto cercando di fare una cosa che proprio non mi sta riuscendo. E' un lavoro paziente, che richiede ogni giorno impegno, organizzazione, studio. Ma questi sono solo pre-requisiti.

Poi c'e' la variabile umana. Deve esistere, tra le persone che sto incontrando, la ricerca di qualcuno che possegga le mie caratteristiche: quelle sulle quali ho scelto di lavorare, e anche quelle sulle quali non posso proprio decidere (per esempio la mia eta', o il fatto che per quanto lo parli fluentemente l'inglese non e' di fatto la mia prima lingua). 

Devo sapere ispirare fiducia, che per me che di fiducia in me stesso ne ho sempre avuta un po' pochina e' per certi versi l'impresa piu' ardua.

Mi sto domandando ogni giorno se tutto questo mio impegno portera' a qualcosa. In questo momento mi sembra l'obiettivo non si avvicini, di girare a vuoto. Che questa caparbia tenacia non porti da nessuna parte.

Pero', stranamente, sento anche che, contro ogni previsione, questi sforzi mi stanno naturalmente regalando una bella centratura, come se dessero senso alle mie giornate un po' a prescindere dal risultato finale.

This is the best I can do for now. Lo faccio con passione e impegno e io che non sono mai soddisfatto di me, sento di avere imparato con gli anni a reagire, e a non perdermi d'animo nonostante tutto. 

Forse trascurabile e insignificante nel grande schema delle cose, ma e' gia' un piccolo successo al quale aggrapparmi per andare avanti.


PS: Che bello avere un blog letto da pochissimi fedeli lettori, ai quali raccontare come mi sento senza pretendere cio' che non e'. Oggi ho letto che in Italia i social network sono tempestati di commenti violenti sui nostri fratelli poveri, nomadi e migranti. Alcuni vogliono addirittura radere al suolo le loro precarie abitazioni con le ruspe, in tipico stile Israele.

Come si vede che non avete mai avuto il coraggio di emigrare, amici miei. Evidentemente per voi e' meglio stare in Italia a pontificare di cose che non sapete per non averle mai vissute direttamente. Immagino siate gli stessi che chinano il capo ammirati davanti a villoni, macchinoni e yacht, senza rendervi conto che la vostra meschinita' morale fa ridere i padroni compiaciuti. Dai social sono ogni giorno piu' contento di starmene fuori. Con il popolo dei selfie sento di non avere nulla da condividere.

domenica 24 maggio 2015

Prospettive Musicali del 24 maggio 2015

GHOSTPOET
Shedding skin
Play It Again Sam 2015

COLLEEN
Captain of none
Thrill Jockey 2015

MATHIAS EICK
Midwest
ECM 2015

PAOLO FRESU/ DANIELE DI BONAVENTURA
In maggiore
ECM 2015

GIOVANNI GUIDI TRIO
This is the day
ECM 2015.


Prospettive Musicali, settimanale di altre musiche di Radio Popolare, va in onda tutte le domeniche alle 22 a Radio Popolare Milano, Radio Wave International, Radio Popolare Verona, Radio Popolare Salento e sul web.

Etichette:

venerdì 22 maggio 2015

Anteprima Prospettive Musicali

Qualsiasi cosa Paolo Fresu faccia, la fa meravigliosamente bene. Le sue recenti collaborazioni con il fisarmonicista marchigiano Daniele Di Bonaventura e con il gruppo vocale corso A Filetta restano pero' a mio parere gli apici creativi di un percorso musicale che parte dal jazz per esplorare il vasto mondo.

Domenica lo ascolteremo eseguire musica da lui stesso composta e le sue versioni dei classici O que sera' di Chico Buarque e El pueblo unido jamas sera' vencido di Sergio Ortega.

Prospettive Musicali: un'altra radio e' possibile.

Prospettive Musicali, settimanale di altre musiche di Radio Popolare, va in onda tutte le domeniche alle 22 a Radio Popolare Milano, Radio Wave International, Radio Popolare Verona, Radio Popolare Salento e sul web.

domenica 17 maggio 2015

Prospettive Musicali del 17 maggio 2015

SONICS
This is the Sonics
Re: Vox 2015

ADRIAN SHERWOOD
At the controls volume 1: 1979 - 1984
On-U Sound 2015

JAMES BLACKSHAW
Summoning suns
Important 2015

GIOVANNI GUIDI TRIO
This is the day
ECM 2015

KRONOS QUARTET
Tundra songs
Centredisques 2015

ROSCOE MITCHELL TRIO
Angel city
Rogueart 2014.


Prospettive Musicali, settimanale di altre musiche di Radio Popolare, va in onda tutte le domeniche alle 22 a Radio Popolare Milano, Radio Wave International, Radio Popolare Verona, Radio Popolare Salento e sul web.

Etichette:

Anteprima Prospettive Musicali


"Così ci siamo dati quest'obiettivo: cerchiamola nei tempi lenti, nell'asciuttezza, nella riflessione e nell'attesa senza forzature l'energia.
Una scelta che mi fa pensare ai surfisti quando in mare aspettano l'onda e se non arriva o non è quella giusta, beh, allora aspettano la successiva".

Una filosofia, di vita e musicale, che mi piace molto. E infatti domenica dedicheremo tutto lo spazio e la concentrazione che merita alla musica magica e sospesa di Giovanni Guidi, Thomas Morgan e Joao Lobo.

Prospettive Musicali: un'altra radio è possibile.

Prospettive Musicali, settimanale di altre musiche di Radio Popolare, va in onda tutte le domeniche alle 22 a Radio Popolare Milano, Radio Wave International, Radio Popolare Verona, Radio Popolare Salento e sul web.

lunedì 11 maggio 2015

Il meglio del quale siamo capaci



"It is a fact that when we make decisions in our life, we don’t necessarily know that we are making them correctly; we only think that we are doing the best we can — and that is what we should do".

Corniche de l'Esterel, luglio 2014.

sabato 9 maggio 2015

Calanque de Sugiton, luglio 2014.

giovedì 7 maggio 2015

Calanque de Sugiton, luglio 2014.

"Ah, io non chiederei d'essere un gabbiano, ne' un delfino; mi accontenterei d'essere uno scorfano, ch'e' il pesce piu' brutto del mare, pur di ritrovarmi laggiu', a scherzare in quell'acqua".

Elsa Morante, L'isola di Arturo.

martedì 5 maggio 2015

La comprensione razionale non e' un elemento essenziale



"I don’t like the idea of “understanding” a film. I don’t believe that rational understanding is an essential element in the reception of any work of art. Either a film has something to say to you or it hasn’t.

If you are moved by it, you don’t need it explained to you. If not, no explanation can make you moved by it".

sabato 2 maggio 2015

Un giorno dopo l'altro



"Io lavoro sulla spiritualità, cosa vuole che me ne freghi del mio compleanno?".
Franco Battiato, Il Fatto Quotidiano.