Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Osservazioni e ascolti

giovedì 25 agosto 2016

Relazioni



"A great many of the pleasures and virtues of relationships do only reveal themselves over time, once trust has been established and loyalty fully demonstrated.

When two people know it is forever, they will work harder than at anything else in their lives, there is no option to avoid some necessary but unpleasant issues, they will do their utmost to understand the mysteries of the other’s psyche, they will show reserves of tenderness and vulnerability they wouldn’t ever otherwise have accessed. 

They will learn to apologise and reach a modesty about their own shortcomings. They will grow up. And in the meantime, day-to-day, they will sample the modest but genuine pleasures of cosy Sunday evenings together and shared walks in country parks".

Why true love doesn't have to last forever.

4 Comments:

Anonymous gio said...

Sempre fantastico "The book of life".

Non saprei come si potrebbe esprimere meglio il concetto, neppure in italiano ;)

giovedì, 25 agosto, 2016

 
Blogger Fabio said...

Cosy Sunday evenings together at Radio Popolare and shared walks along Regent's Canal ;)

giovedì, 25 agosto, 2016

 
Anonymous auro.m said...

"once trust has been established and loyalty fully demonstrated"

loyalty è importante per chi la ritiene importante (me, ad esempio), ma non tutti sembrerebbe.

trust, ovvio.

mi chiedo perchè non si parli di provata compatibilità di carattere, dopo la fase d'innamoramento. è importante.

venerdì, 26 agosto, 2016

 
Blogger Fabio said...

E' un buon punto, che peraltro richiederebbe approfondimenti, perche' la compatibilita' di carattere va forse spiegata.

Molti ritengono (e io ritenevo, per esempio) che passioni comuni aiutino a costruire relazioni stabili. E invece non credo piu' sia cosi'.

Per dire, io ho la passione per la musica e Giovanna per la cucina. Cosi' quando siamo insieme io scelgo la musica per la serata e poi vado in cucina a aiutare Giovanna. Ma in cucina e' lei a decidere (e a criticarmi, come accade spesso, quando prevale l'appetito e voglio cucinare in fretta). Mentre cuciniamo le racconto la storia del disco che stiamo sentendo, oppure lei mi spiega perche' ha usato un certo ingrediente che non e' presente nella ricetta originale. Ma i territori sono ben delimitati, cosi' come le sono le competenze, che tra noi sono diversissime.

Invece penso che la compatibilita' abbia a che fare con i valori. Per esempio, siamo entrambi vegetariani, comunisti, ecologisti. Detestiamo il lusso, ricerchiamo la semplicita' e l'essenzialita', ci piace cercare la bellezza e la poesia tra le pieghe di cio' che e' ordinario, quotidiano. Amiamo cio' che e' pubblico, di tutti, e la vita lenta e contemplativa.

Senza queste compatibilita' valoriali non credo la nostra relazione potrebbe funzionare.

Poi aiuta ovviamente il fatto che Giovanna e io ci conosciamo da quasi 30 anni, che e' stata la mia fidanzata da ragazzi, poi la mia migliore amica per una ventina d'anni e poi ancora la mia fidanzata da quando lei aveva 40 e io 42 anni. Di trust se ne e' creato in questi 30 anni!

Altro fattore importante secondo me e' poter sempre scegliere quando stare insieme. Il fatto che viviamo in case separate aiuta tantissimo. Stare insieme non e' mai un dovere, ognuno ha i suoi spazi. E non ci sono legami "legali" (matrimonio o altro): ogni giorno dobbiamo riconquistarci, riconfermarci. Altrimenti finisce tutto.

E l'altra cosa importante e' parlare molto: almeno 2 ore, alla fine di ogni giorno, scambiandoci idee, racconti, riflessioni. In modo che il dialogo non si interrompa mai e anzi continui a approfondirsi anche quando siamo lontani.

In questo modo la compatibilita' in qualche modo la coltivi ogni giorno, non la dai mai per scontata.

Anzi, rincaro la dose su quest'ultimo punto: se c'e' una cosa che ho imparato sul tema e' proprio l'incompatibilita' assoluta tra la parola "relazione" (non solo affettiva) e la parola "scontato". Sono concetti mutualmente esclusivi proprio.

Grazie per il tuo intervento che mi ha dato queste occasioni di riflessione e scusa la lunghezza della mia risposta :)

venerdì, 26 agosto, 2016

 

Posta un commento

<< Home