Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Un taccuino di brevi riflessioni su vita, arte, societa'

giovedì 31 agosto 2017

Sogno una sinistra



Sogno una sinistra vera, che stia sempre dalla parte degli ultimi.

Che abbia come stella polare il concetto di uguaglianza.

Che si occupi di felicita' e sostenga con convinzione che essere felici non significa piu' ricchezza privata, ma invece vivere immersi in bellezza diffusa e accessibile a tutti, avere diritto alla casa, allo studio, alla cultura, alla sanita' gratuita e di ottima qualita', al verde pubblico, al silenzio.

Che non abbia paura di espropriare strutture private quando sarebbero meglio utilizzate a fini pubblici.

Che eserciti con fermezza il concetto costituzionale di progressivita' fiscale e contrasti la formula "meno tasse per tutti" sostituendola con "piu' tasse sui patrimoni dei ricchi, meno tasse ai poveri".

Che riduca il tempo di lavoro fino a raggiungere la piena occupazione e adotti un salario di cittadinanza che sia uguale per tutti.

Che promuova lavori e progetti socialmente utili alla collettivita'.

Che metta al centro dell'agire sociale l'accoglienza dei migranti, della diversita', di chi nella vita ha commesso errori, permettendo a tutti un nuovo inizio.

Che promuova i diritti dell'ambiente e degli animali, l'agricoltura biologica, il risparmio energetico, lo stile di vita vegano e rispettoso di ogni essere.

Che si impegni per la pace, a smantellare l'esercito e a ridurre a zero le spese militari.

Sogno una vera sinistra.