Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Ambiente Uguaglianza Tempo

lunedì 18 febbraio 2008

E dopo Cy Twombly vedremo cosa portera' a Roma

[Kensington Gardens, Febbraio 2008]

La mostra di Ed Ruscha alla Gagosian di Britannia Street la definirei sotto molti punti di vista perfetta. Perfetto il numero di lavori in mostra, sette. Perfetto lo spazio bianco nel quale sono stati installati. Perfetti l'atmosfera della galleria e il numero contenuto dei visitatori, concentrati e silenziosi.

E meravigliosa e' la rappresentazione dello scorrere del tempo, scandito in anni (The nineties/ The 2000's) e trasformazioni (Azteca/ Azteca in decline, Plank/ Plank in decline, New wood/ Old wood).

Ruscha e' l'artista che piu' di ogni altro e' riuscito in anni recenti a gettare un ponte tra pop art e minimalismo, contribuendo all'evoluzione di entrambi gli stili. Questa piccola mostra e' stato un attimo di prezioso candido silenzio meditativo che ha illuminato e dato ispirazione a tutto il mio fine settimana.

[Gagosian Gallery]

2 Comments:

Blogger lophelia said...

Mi ricordavo il nome di questa galleria, ovviamente per averlo letto da te.
Avendo appena visitato virtualmente la mostra di Ruscha credo però che la mia sensazione sarebbe stata più simile ad un candido grande gelo...
:)

martedì, 19 febbraio, 2008

 
Blogger Fabio said...

Va bene: un prezioso candido gelido silenzio meditativo :)

martedì, 19 febbraio, 2008

 

Posta un commento

<< Home