Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Ambiente Uguaglianza Tempo

martedì 27 novembre 2012

"O forse è proprio così, non c'è niente da capire, c'è solo da vivere". Dopo tutte le parole scritte nel post precedente, mi piace abbandonarmi un po' a colori e geometrie, di quelli che fanno sentire musiche.

E' stato un fine settimana bellissimo e la pioggia non disturba cosi' tanto quando puoi passare ore alla Tate, al V&A, all'Istituto Francese. Qualche altra foto di la', in Flickr.

Etichette:

8 Comments:

Anonymous L. said...

viste, molto belle!
ecco perché il sabato sera qui non si sa mai cosa fare, ci manca una Tate.

mercoledì, 28 novembre, 2012

 
Anonymous cameracentouno said...

Novembre è un mese che di solito non concede regali, molto rigoroso, più serio del festoso e scintillante dicembre.
La pioggia che non disturba e i tuoi colori evocativi di parole e musiche sono i regali di novembre.
Grazie.

mercoledì, 28 novembre, 2012

 
Blogger CICCILLO said...

ecco, meglio musica e colori piuttosto che il "profumo di sinistra", espressione con la quale mi sembra che si sia veramente toccato il fondo.

mercoledì, 28 novembre, 2012

 
Blogger Fabio said...

L. -

Contento che apprezzi i miei scatti, come sai gia'. Da voi non c'e' la Tate, ma c'e' il magnifico cinemino resistente. A volte farei volentieri cambio.

Cameracentouno -

Pensa che invece a me novembre piace parecchio, perche' e' un mese di grandi trasformazioni climatiche e cromatiche e di una malinconia che sento parecchio mia. E invece dicembre e' di tutto l'anno il mese che mi piace meno, per quella frenesia che lo caratterizza, tutta legata a un giorno, a una scadenza entro la quale devi farti venire un mare di idee e vedere tutti quelli che conosci. E poi, in un attimo, la scadenza e' gia' passata e non ti sei ricordato nemmeno cosa si sarebbe dovuto festeggiare.

Francesco -

Dal blog di Matteo Pucciarelli:

"Un tempo alla sinistra si chiedevano idee, programmi, progettualità, visioni e infine azioni di governo di sinistra. Tradotto: salvaguardia e ampliamento del welfare state, politiche per il lavoro, per l’ambiente, diritti civili, moralità, spesa pubblica indirizzata al bene pubblico e così via. Adesso ci si accontenta degli odori".

A questo punto, davvero, se il tono e' questo aridatece Oscar Giannetto.

mercoledì, 28 novembre, 2012

 
Blogger CICCILLO said...

non so chi sia

giovedì, 29 novembre, 2012

 
Blogger Fabio said...

http://www.lastampa.it/2012/11/14/blogs/obliqua-mente/espode-in-rete-il-consenso-a-oscar-giannetto-5RRgou7VhjnTkJW5et2RQK/pagina.html

giovedì, 29 novembre, 2012

 
Blogger Giovanna Perduca said...

...quello che abbiamo trovato in treno quella sera...
Ecco sì, ci mancava solo lui :)

giovedì, 29 novembre, 2012

 
Blogger Fabio said...

Gia', ti ricordi? Il treno era in ritardo, non andava ne' avanti ne' indietro, e in piu' ci siamo dovuti pure sorbire la presenza di Oscar "Giannetto" :)

giovedì, 29 novembre, 2012

 

Posta un commento

<< Home