Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Ambiente Uguaglianza Tempo

domenica 12 settembre 2010

Arvo Part, Symphony no. 4 (ECM New Series, 2010)

Proprio ieri il mio compositore contemporaneo preferito ha compiuto 75 anni.

Per festeggiarlo, ECM New Series, che di Part ha in catalogo alcune delle migliori esecuzioni incluso il magnifico Tabula rasa che inauguro' l'intera serie nuova, ha appena pubblicato la prima esecuzione della sua quarta sinfonia, dedicata agli angeli.

Si tratta del primo lavoro sinfonico del compositore estone da quasi quarant'anni, ed e' di una bellezza da togliere il fiato. Vi dico solo che ascoltandolo non puo' non tornare alla mente quella che considero una delle sequenze cinematografiche piu' originali ed emozionanti di tutti i tempi, il piano sequenza della biblioteca in Il cielo sopra Berlino di Wenders.

L'esecuzione dell'orchestra filarmonica di Los Angeles, realizzata presso la magnifica Walt Disney Concert Hall disegnata da Frank Gehry, esalta i chiaroscuri drammatici dell'opera. Davvero emozionante in un modo che non posso nemmeno tentare di descrivere e' il terzo movimento, quello conclusivo: inizia come un adagio e si evolve con ritmiche dissonanze di archi che evocano onde e venti.

Come se tutto questo gia' non bastasse, il disco si conclude con frammenti del Kanon Pokajanen, composto nel 1997 e gia' pubblicato in versione integrale sempre da ECM New Series, eseguiti dal coro da camera dell'orchestra filarmonica estone (tra i massimi esecutori del repertorio corale di Part).

La musica di Part ha la capacita' di farci comprendere con immediatezza che la profondita' della ricerca spirituale e' del tutto inscindibile dall'essenza armonica della natura.

E' la bellezza di lavori come questo a rendere la vita un percorso emozionante di scoperta. Un ascolto fondamentale, e uno dei dischi piu' belli ascoltati quest'anno.

Auguri allora maestro, e un immenso grazie, di cuore.

[Segnalo ai lettori di Engadina Calling che hanno la fortuna di vivere non tanto lontano da Torino il programma di questo ciclo di incontri: mi piacerebbe molto prendervi parte].

2 Comments:

Anonymous artemisia said...

Pärt è un mondo.
E grazie per avermi fatto rivedere quella scena bellissima da "Der Himmel über Berlin", era lì, sepolta nella mia memoria, intatta.

mercoledì, 15 settembre, 2010

 
Blogger Fabio said...

Grazie a Part: ero sul divano, concentrato sulla sua musica, galleggiavo su quelle onde, e improvvisamente quel piano sequenza mi e' trascorso davanti agli occhi, come se lo stessi rivedendo.

Magico Part, davvero.

mercoledì, 15 settembre, 2010

 

Posta un commento

<< Home