Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Ambiente Uguaglianza Tempo

martedì 29 settembre 2009

Donne in cerca di guai

Raccolta riuscitissima, di cantanti folk americane super underground, in stile Karen Dalton, Buffy Sainte-Marie, Judee Sill, Linda Perhacs. Una delle migliori nel suo genere, non lontanissima in termini di qualita' da Ladies of the canyon.

Ballate di incontaminata purezza. Acqua di sorgente. La migliore del gruppo direi che si conferma Kathy Smith, della quale vi ho gia' suggerito il disco del 1970 Some songs I've saved (allo stesso livello dei capolavori di Joni Mitchell e Carole King, credetemi).

Molte di queste cantanti facevano parte del circuito delle coffee-houses locali dove si suonava musica folk, e non avevano grandi pretese. Ma il talento certo non mancava.

Alcune di queste ballate sono malinconiche e autunnali, altre comunicano grazia e delicatezza, e tutte insieme costruiscono l'affresco di un'America minore, in qualche modo contro-culturale.

Pubblica Past & Present, che in passato ha raccolto pepite garage punk e psychedeliche (Up all night, Acid dreams, Off the wall, Vile vynil, Electric asylum i titoli delle loro compilazioni piu' riuscite).

7 Comments:

Anonymous d. said...

non so perché uso questo post per dirlo,ma hai mai ascoltato lui.
http://dmstith.com/
penso ti possa piacere,ma lo penso proprio.
oppure lo conosci già..

lunedì, 05 ottobre, 2009

 
Blogger Fabio said...

Non lo conoscevo, anche se me ne avevano parlato.

E' magnifico, sembra Vic Chesnutt suonato da Sufjan Stevens, fantastico davvero.

Grazie (e hai usato questo post per dirlo perche' il folk si evolve e genera costantemente angeli).

martedì, 06 ottobre, 2009

 
Anonymous d. said...

in un strano modo,lo trovo completo, pieno.ha anche una insolita voce, ma non forzata.
mi fa molto piacere che ti è piaciuto.ho fatto una buona azione allora, haha.
e poi hai ragione per il post.

martedì, 06 ottobre, 2009

 
Blogger Fabio said...

Certo, c'e' un filo che lega il folk degli Appalachi, Guthrie, Dylan, Buckley, Oldham...

Un'ottima azione davvero.

martedì, 06 ottobre, 2009

 
Anonymous d. said...

userò sempre questo post,per poter consigliare questo signore, per il quale è possibile che lo conosci già.ma io ci provo lo stesso,con le migliori intenzioni.
http://www.last.fm/music/Micah+P.+Hinson/Micah+P.+Hinson+and+the+Opera+Circuit

www.myspace.com/micahphinson

è bravo.
grazie per la pazienza.:)

domenica, 18 ottobre, 2009

 
Anonymous d. said...

poi penso che la migliore è "drift off to sleep" la puoi ascoltare per l'intero su last.fm
bellissima.

domenica, 18 ottobre, 2009

 
Blogger Fabio said...

Lo sentii dal vivo anni fa in un piccolo teatro a Londra e non mi colpì particolarmente, ma provo a dargli una seconda possibilità :)

Grazie.

domenica, 18 ottobre, 2009

 

Posta un commento

<< Home