Post Statistiche Commenti Profitti Campagne Pagine Tema Impostazioni Elenco lettura Guida

Ambiente Uguaglianza Tempo

lunedì 14 aprile 2014

5 componenti del governo Renzi gia' indagati a meno di 2 mesi dall'occupazione del palazzo

L'esecutivo di Renzi, uno che e' diventato presidente del consiglio senza mai essersi presentato in libere elezioni se non le primarie del suo partito, e' in carica dal 22 febbraio. Al 14 aprile, meno di due mesi dopo, i componenti che mi risulta siano gia' stati iscritti nel registro degli indagati sono:

1) Maurizio Lupi, ministro delle Infrastrutture, indagato per abuso d'ufficio

2) Filippo Bubbico, vice ministro dell'Interno, indagato per abuso d'ufficio

3) Umberto Del Basso De Caro, sottosegretario ai Trasporti, indagato per peculato

4) Francesca Barracciu, sottosegretario al Turismo, indagata per peculato

5) Vito De Filippo, sottosegretario alla Salute, indagato per peculato.

Si puo' ancora migliorare, ma mi sembra gia' un discreto record.

Mi domando solo per quale ragione queste cose le dobbiate venire a sapere dal blog di un italiano che vive all'estero, invece di apprenderle in un telegiornale come dovrebbe accadere in un Paese nel quale l'informazione fosse libera e non succube del PD, questa tragicomica formazione politica che non ha mai vinto un'elezione in tutta la sua storia.

Anzi, perche' queste cose non ce le comunica direttamente proprio Renzi, dato che e' presente sui social network a partire dalle 6.15 ogni mattina?

Ancora una volta, vi prego di divulgare queste notizie il piu' possibile, per arrecare al PD una sonora batosta elettorale, e fare in modo che dopo le elezioni europee del 25 maggio debba rinnovare completamente la sua classe dirigente.

Etichette:

2 Comments:

Blogger CICCILLO said...

da oggi ci sarebbe da aggiungere il neo nominato Moretti, neo presidente o ad di Finmeccanica, imputato per omicidio colposo di 32, se non sbaglio, cittadini inermi di Viareggio, bruciati vivi.

lunedì, 14 aprile, 2014

 
Blogger Fabio said...

Evidentemente vuole aggiungere al suo curriculum qualche strage di civili in Siria e Palestina, e l'amputazione di qualche bambino afghano. I treni non bastavano, cosi' e' passato a missili e mine anti-uomo.

Non e' lo stesso che ha detto che con uno stipendio inferiore ai 900 mila euro sarebbe andato all'estero?

Davvero, e lo dico per favore, se qualcuno che passasse di qui anche per la prima volta ha votato o pensa di votare Renzi, potrebbe fare outing e dirci cosa lo spinge a un tale gesto?

martedì, 15 aprile, 2014

 

Posta un commento

<< Home